Il Pallone d’oro, un importante riconoscimento nel mondo del calcio

Il 29 novembre verrà assegnato il Pallone d’Oro 2021, un importante riconoscimento per calciatori e calciatrici. La storia di questo premio è legato ad una rivista, ma prima di raccontarvela vi sveliamo alcuni numeri importanti dell’edizione 2021 del Pallone d’Oro.

Pallone d’Oro, numeri importanti

La Uefa ha pubblicato i nomi dei candidati Pallone d’oro maschili e anche alcuni numeri importanti legati a club e nazioni, nonché più premiati e lista vincitori.

Il Chelsea, squadra inglese che ha vinto la Champions 2020/21 è la squadra con maggior numero di candidati, sono cinque. Il Paris Saint Germain è la seconda squadra con quattro candidati. Poi seguono, due a squadra: Inter, Juventus, Manchester United e Real Madrid. Dall’Atletico fino a Villarreal ben sei squadra con un candidato, tra queste Milan e Tottenham seguita dalla coppia Conte (allenatore), Paratitici (dirigente sportivo).

L’Italia eccede per numero di candidati nell’elenco nazioni. Ci sono ben 5 giocatori di club italiani candidati per il Pallone d’Oro. L’Inghilterra ne ha 4, Spagna, Francia, Portogallo 3.

Nelle lista dei giocatori più premiati troviamo: Lionel Messi e Cristian Ronaldo, anche quest’anno in lista, Michel Platini, Cruyff e Marco Van Basten.

Pallone d’oro e liste miglior marcatori: differenza

Il Pallone d’oro, in francese Ballon D’Or è un premio calcistico istituito nel 1956 dalla rivista sportiva France Football, assegna il premio anche alle calciatrici. Il riconoscimento è annuale e viene consegnato al giocatore che nell’anno solare si è distinto militando in una squadra di qualsiasi campionato nel mondo. Essendo a tutti gli effetti una competizione all’interno dei portali di scommesse sportive online (ad esempio https://www.sportaza.eu) potreste trovare le quote sui diversi candidati.

La lista dei calciatori candidati al Pallone d’Oro non va confusa con l’elenco miglior marcatori oppure capocannonieri. Si tratta dei migliori calciatori che fanno goal e non parliamo dei calciatori che si contraddistinguono per assist oppure per numero di reti.

Due liste: candidati ufficiale e una rumor su potenziali vincitori

Lewandowski, Salah Mohamed, Haller Sebastien, Ronaldo e Messi sono i primi cinque calciatori quotati nella lista Miglior Marcatore Uefa Champions League. Alcuni di questi nomi corrispondono ad una lista rumor di potenziali vincitori pubblicata da un giornale spagnolo di nome la Marca. Rumor fortissimi sul calciatore polacco del Bayern, Robert Lewandowski. Tutto ciò però non corrisponde all’ordine della lista candidati ufficiali del Pallone d’oro che vede al momento ben 30 nomi organizzati in gruppi da 10. Ecco l’elenco.

  • César Azpilicueta (Chelsea, Spagna)
  • Nicolò Barella (Inter, Italia)
  • Karim Benzema (Real Madrid, Francia)
  • Leonardo Bonucci (Juventus, Italia)
  • Giorgio Chiellini (Juventus, Italia)
  • Cristiano Ronaldo (Manchester United, Portogallo)
  • Kevin De Bruyne (Manchester City, Belgio)
  • Rúben Dias (Manchester City, Portogallo)
  • Gianluigi Donnarumma (Paris Saint-Germain, Italia)
  • Bruno Fernandes (Manchester United, Portogallo)
  • Phil Foden (Manchester City, Inghilterra)
  • Erling Haaland (Dortmund, Norvegia)
  • Jorginho (Chelsea, Italia)
  • Harry Kane (Tottenham, Inghilterra)
  • N’Golo Kanté (Chelsea, Francia)
  • Simon Kjaer (Milan, Danimarca)
  • Lautaro Martínez (Inter, Argentina)
  • Robert Lewandowski (Bayern, Polonia)
  • Romelu Lukaku (Chelsea, Belgio)
  • Riyad Mahrez (Manchester City, Algeria)
  • Kylian Mbappé (Paris Saint-Germain, Francia)
  • Lionel Messi (Paris Saint-Germain, Argentina)
  • Luka Modrić (Real Madrid, Croazia)
  • Gerard Moreno (Villarreal, Spagna)
  • Mason Mount (Chelsea, Inghilterra)
  • Neymar (Paris Saint-Germain, Brasile)
  • Pedri (Barcelona, Spagna)
  • Mohamed Salah (Liverpool, Egitto)
  • Raheem Sterling (Manchester City, Inghilterra)
  • Luis Suárez (Atlético, Uruguay)

Biografia di Valentino Rossi, il pilota che domenica dice addio alla carriera

Valentino Rossi è il più grande pilota moto dell’ultima generazione e domenica 28 ottobre dirà addio alla carriera sportiva al MotoGP Emilia Romagna. Fu annunciato ad agosto lo stop definitivo alle gare, tra venerdì e domenica sono previsti più di trentamila spettatori a vedere prove, interviste e poi la gara dei piloti tra cui Valentino Rossi. Ripercorriamo i tratti più importanti della sua carriera, un pilota seguitissimo dai giovani e dagli appassionati di motori. Rivale di Max Biaggi ma solo nello sport, come poi vedremo meglio. La gara di domenica sarà molto importante visto che è la terzultima gara MotoGP, reloadbet e altri bookmakers online hanno creato quote e calendari dedicati nelle piattaforme digitali.

Valentino Rossi, carriera e successi

Valentino Rossi nasce nelle Marche, ad Urbino, il 16 febbraio 1979. È pilota motociclistico e anche dirigente sportivo, un vero idolo della sua generazione per quanto riguarda i motori e lo sport. Partecipa a tantissimi programmi, tante le interviste, le apparizioni anche in film televisivi o fiction, gli spot pubblicitari e i brand che lo hanno scelto per essere rappresentati. Dal 2014 è proprietario della Sky Racing Team VR46, una squadra motociclistica che gareggia anche nel motomondiale. Del resto lui di podi ne ha raggiunti tanti, di mondiali ne ga vinti ben nove e di gare ed esperienza ne ha accumulata talmente tanta da poterla trasmettere a nuovi piloti emergenti. In motomondiale esordisce nel 1996 in classe 125, in mondiale Rally nel 2002 e gareggerà per altre due stagioni.

Scuderie, origini e inizi

Bastano i nomi delle scuderie per capire la grandezza di Valentino Rossi scelto da grandi realtà motociclistiche: Aprilia, Honda, Ducati, Yamaha due volte per molti anni. In Rally invece ha gareggiato con H.F Grifone SRL, Stobart VK M sport Ford Rally Team. Dagli inizi le classi di gara sono state 125, 240 e 500. Un personaggio popolare famoso anche per delle rivalità importanti, soprattutto con Max Biaggi altro grande nome del motociclismo italiano. Certo, l’addio dispiace anche a Max che intervistato dal Giornale ha dichiarato che vorrà presto sedersi davanti ad un bicchiere di vino per ricordare gare e anche sorridere di ricordi e rivalità. Avrebbe voluto scrivergli perché in fondo questo addio tocca anche chi ha da sempre sfidato Valentino Rossi per “smontare sportivamente” il suo titolo di campione o soffiargli un podio.

La gara di domenica 28 ottobre a Misano

Per Valentino Rossi è il secondo appuntamento annuale sul circuito di Misano, sarà l’occasione per salutare bene i tifosi presenti in una pista non molto lontano dalla sua casa di origine. F.Quartararo su Yamaha però ha chiarito, è importante rimanere concentrati sulla gara senza pensare al mondiale. L’addio di Valentino tocca i cuori di tutti tranne quando si accendono i motori. Dal circuito delle Americhe hanno ottenuto i primi posti Marquez, Quartararo e Bagnaia su Honda, Yamaha e Ducati, punti raggiunti da ognuno 25, 20 e 16.