Infortunio Larissa Iapichino, addio alle Olimpiadi

Larissa Iapichino durante i campionati italiani di Rovereto è rimasta infortunata e per questo salterà le Olimpiadi di Tokyo.

Tutto succede mentre cerca di vincere il secondo titolo italiano del salto in lungo, come racconta il Corriere. Sembra che alla gara fosse arrivata già con un dolore, un piccolo infortunio al piede di stacco. Purtroppo, il danno muscolare è superiore: distrazione dei fasci anteriori del legamento del piede destro. Martedì, con un comunicato stampa, la federazioe di atletica ha reso noto che l’atleta diciannovenne (compleanno a metà luglio circa) non potrà partecipare alla sua prima Olimpiade, viene cancellato il viaggio a Tokyo con grosso dispiacere del padre vista la preparazione e anche gli ottimi risultati sportivi di questi anni. Le gare dove partecipa Larissa Iapichino e anche gli sport di Tokyo 2020 si seguono in streaming su https://www.betwinner.me/, tra quote scommesse e anche risultati e schemi streaming.

Le parole di Larissa Iapichino

Sabato sera – ha raccontato Larissa Iapichino su Instagramdurante la mia gara ai campionati italiani assoluti ho avuto un incidente al quinto salto chiudendo in sabbia. Essendo purtroppo (o per fortuna) un tipo molto testardo ho comunque voluto concludere la serie dei salti. In seguito a degli accertamenti svolti mi è stato diagnosticata una distrazione del legamento deltoideo del piede di stacco.

Devo ancora fare ulteriori accertamenti ma, a detta degli specialisti, il periodo di guarigione e recupero mi impediranno purtroppo la partecipazione alle olimpiadi. Sono dispiaciuta ed amareggiata per questa situazione, ma cercherò di affrontare il tutto con la mia solita positività e motivazione. Nonostante sia molto giovane ammetto che non sia facile vedersi scivolare di mano il sogno olimpico, ma penso che l’appuntamento sia solo rimandato. o almeno è ciò che continuerò a sognare. A presto!

Le parole di chi segue Larissa, dispiacere per i genitori che l’avrebbero allenata.

Si uniscono le parole del presidente federal Stefano Mei. “Dispiace che Larissa debba fermarsi – si legge sul Corriere – ma è tanto giusto quanto inevitabile che le cose vadano così. Un’atleta del suo valore, con le sue prospettive, deve puntare per prima cosa all’integrità. Sono certo che questo inconveniente non arresterà la crescita: ci si ferma ora, per tornare più forti.”

 

Il direttre tecnico della Fidal, Antonio La Torre ha aggiunto “Larissa ha dimostrato ancora una volta una maturità straordinaria. La sua sarebbe stata una partecipazione ai Giochi da esordiente, una prima lezione in attesa del momento giusto per salire in cattedra. Ma considerato l’orizzonte che ha davanti, è giusto usare tutta la cautela necessaria per preservarne l’evoluzione e la crescita.”

 

Larissa ha due genitori incredibili, la lunghista italo-britannica Fiona May e l’astista Gianni Iapichino, che l’avrebbero allenata al posto di Gianni Cennoni, grande è il dispiacere del padre disposto a seguire la figlia primatista mondiale under 20.

Elenco successi Larissa Iapichino

Larissa Iachipino gareggia con le Fiamme Gialle nel salto in lungo, si è arruolata nella GdF nel 2020. In questi due anni ha ottenuti ben otto record importanti con salti su diverse metriche. Prima di gareggiare con le fiamme gialle si è allenata con l’Atletica Calenzano, l’Atletica Firenze Marathon. Ha ottenuto l’oro negli Europei U20.

Netent, un produttore importante di slot machine online

Nel nostro sito web abbiamo parlato o accennato anche di giochi da casinò online, abbiamo descritto i pericoli e le conseguenze della ludopatia e anche alcuni cenni di psicologia del gioco e delle emozioni.

Oltre all’attualità è importante analizzare questo settore ludico che nel web si sta espandendo includendo tecnologie importanti.

In effetti, è un ambito che muove imprese, professionisti e lavoratori. La collaborazione tra associazioni, enti e le stesse aziende è fondamentale perché se da una parte bisogna tutelare minori, famiglie e persone fragili dal rischio della ludopatia, è bene supportare o cumunque vigilare su un settore che al suo interno ha molti lavoratori e anche professionisti appassionati a ciò che producono e distribuiscono.

Chi è e cosa produce Netent

Trova le migliori slot netent su jackmillion casino, la recensione tratta un casino online (Jackmillion) che offre anche slot machine di Netent. Ma che cosa significa questa parola, ovvero chi è?

 

Netent, si legge nella pagina about, è un fornitore leader di soluzioni gioco premium per operatori di casinò online. Creano quindi giochi elettronici online tra cui slot machine e soluzione premium per l’intrattenimento digitale online.

Facendo una ricerca veloce nella pagina di ricerca lavoro si nota come vengano cercati professionisti con grandi competenze tecniche e informatiche: ingegneria, scienza del suono, matematica, grafica, tester, eccetera. Insomma, dietro una slot machine o una roulette elettronica c’è una squadra di professionisti che lavoro. Netent è presente in più paesi e ha pubblicato in fondo, i loghi di diversi uffici mondiali regolatori e dedicati al gioco d’azzardo generale.

Netent fa parte poi di un’altra grande realtà che si chiama Evolution, un altro importante provider che crea giochi da casino online per tante piattaforme.

Alcuni esempi giochi di Netent

Netent collabora con casinò online o bookamers italiani ed esteri, 888 ad esempio è un noto portale di gioco ADM, nomi esterni famosi sono Ze Casino, Cobra, Rizk, eccetera. Usa tecnologia Megaways e per questo nell vetrina iniziale dedicata ai giochi troviamo banner gigante di Dazzle Me Megaways, basato sulla ricerca di diamanti e pepite nella creazione delle combinazioni fortunate.

Tra le novità troviamo Partenon Quest For Immortality: l’Antica Grecia e soprattutto la Grecia Olimpica è il tema di una nuova slot machine. A fianco troviamo Gordon Ramsay protagonista di Hell’s Kitchen Video Slot: il famoso chef televisivo affianca il giocatore che tenta la fortuna combinando alimenti e accessori da cucina. Infine, tema thriller e western troviamo Dead Or Live, una slot sempre megaway di grande schermata e basat su tre personaggi forse buoni o forse cattivi. Infine, un gioco ricercatissimo è Starburst che ha personaggi, ambientazioni fantasy o cinematrografiche ma un tema slot machine molto classico, diamanti e pepite da combinare. Solo che lo fa in una dimensione molto dinamica e vivace, gioco tutt’altro che facile da giocare per vincere.

Evolution Gaming: giochi, servizi, about

Evolution Games non produce soltano giochi elettronici ma anche dal vivo e TV.

Nei giochi elettronici come slot machine, videoroulette, poker eccetera, il giocatore è solo e il banco è rappresentato dal computer o dal software di base.

Nei giochi da vivo o TV interagisce un professionista che funge da banco, croupier o, addirittura, conduttore di gioco o televisivo. L’esperienza del casinò online si avvicina così tanto alla realtà che verrà ancor più migliorata quando si unirà la realtà virtuale o aumentata (VR).

Come si diventa portieri di calcio

Uno dei ruoli più ambiti nel calcio è quello del portiere, forse è anche uno dei primi ruoli che si sperimentano nelle partite pensando che la vita del calciatore in porta sia semplice.

In reatà, l’occhio dell’allenatore valuta le qualità personali e fisiche del singolo giocatore agli inizi e lo posiziona dove meglio crede che possa crescere, così nascono i difensori, i terzini, le prime e seconde linee e i portieri.

Il portiere ha l’obiettivo di proteggere da palloni rapidissimi ad arrivare, anche a due passi dalla sua area una porta che è immensa. Deve saper saltare senza rompersi una spalla, saper parare in alto, in basso, prevedere l’imprevedibilità, reggere la tensione e lo stress di una responsabilità importate. Donnarumma e Buffon sono esempi di portieri di Serie A importantissimi, la loro storia e non solo la loro chiarisco come il loro ruolo e capacità determini la capacità di resistere in campionato.

Il Milan di Pioli è stata una squadra che quest’anno nei momenti più duri del campionato, ha perso il primo posto ma si è mantenuto il secondo, ha rafforzato soprattutto la difesa. Bookmakers come www.melbet-italia.com con le loro quote hanno seguito tutte le evoluzioni delle prime squadre in classifica e presenti anche in Champions.

Diventare portieri di calcio, alcuni consigli.

  • Il portiere è un ruolo che richiede buona vista, concentrazione, agilità e capacità di prevedere l’imprevedibile. Si tratta di un ruolo che richiede coraggio perché deve interrompere un’azione della squadra avversaria con forza e determinazione.
  • Fare il portiere significa giocare un ruolo nella partita importante, studia bene le regole che per te saranno importantissime visto che parerai rigori e punizioni, ti sarà utile per prepararti mentalmente osservando anche il comportamento dell’arbistro.
  • Un buon allenatore ti farà fare esercizi specifici per diventare un portiere forte e ti consiglierà anche l’attrezzatura tecnica adatta per non farti male, la vita in porta non è per niente semplice.
  • Il portiere non è una figura completamente estranea al gioco, non sta solo in porta quindi saper fermare un contropiede, intervenire in una situazione a rischio anche con i piedi è fondamentale.
  • Grande visione del campo e del gioco, sei tra i pochi che può vedere da una posizione più fissa delle altre il gioco di tutti i compagni di squadre de degli avversari, ciò però non deve distrarti.
  • Movimenti laterali e indietro con il corpo, slanci, salti, allungamenti. Si tratta di movimenti che nel calcio si affrontano continuamente ma nel portiere si richiedono determinate capacità, per questo il suo allenamento può esser specifico. L’allenatore qualche volta ti darà esercizi specifici altre volte ti unirà alla squadra. Riscaldamento, stretching, pesi, meditazione o yoga, allungamenti, corse sul posto o di agilità faranno parte della tua vita di calciatore come per tutti.
  • Impara a tuffarti, allenati a non avere mi paura, alcuni calciatori per questo sfruttano anche materassi in disuso o ancora meglio quelli di palestre attrezzate. Gli esercizi per questo sono tanti e il sostegno dell’allenatore sarà determinante.
  • Impara a medicarti e a fare la lavatrice… ebbene sì… buona partita e buon allenamento!