Quali sono le diete più conosciute al mondo?

Perché esistono le diete

La ricerca di una dieta è spesso correlata al desiderio di perdere peso o di sentirsi più in forma. Sul web circolano tantissime proposte di diete che apporterebbero risultati miracolosi in pochissimo tempo. Spesso si tratta di diete che possono apportare un reale calo del peso anche in poco tempo. I nutrizionisti in generale comunque sconsigliano categoricamente di prendere iniziative in questo senso, visto il rischio reale di causare delle carenze nutritive dannose per la nostra salute. Ecco perché si rivela sempre necessario consultare un medico specialista che possa guidarci in questo percorso alimentare. Ricordiamo infatti che la dieta è un trattamento medico, e pertanto sarebbe opportuno che a prescriverla sia un medico.

Andiamo a vedere quali sono le diete più efficaci e sicure riconosciute anche dalla comunità scientifica.

La dieta mediterranea

Tipica dei paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, questa dieta molto varia prevede un consumo equilibrato di carboidrati (55%), proteine (15-20%) e grassi (20-30%). Ritenuto uno dei regimi alimentari più salutare in assoluto è entrato a far parte del patrimonio immateriale dell’umanità nel 2010.

Digiuno intermittente e dieta Mima digiuno

La dieta del digiuno intermittente pone l’accento sui benefici del digiuno effettuato solamente in un determinato arco orario della giornata. In pratica prevede la possibilità di mangiare nell’arco di 8 ore e di non mangiare nulla per le seguenti 16 ore. In questo modo si influirebbe sul processo metabolico, che andrà a prediligere il consumo dei grassi. La dieta Mima viene conosciuta anche come dieta della longevità ed è stata messa a punto dal dottor Longo e dalla sua equipe di Los Angeles. Utilizzando il programma alimentare kit Mima digiuno, si possono applicare i principi e le ricerche più recenti nel campo della longevità e della salute. Il programma non solamente purifica l’organisma e promuove la riparazione cellulare, ma ottimizza il metabolismo e favorisce la perdita di peso.

La dieta dissociata

Il principio che sta alla base della dieta dissociata è piuttosto semplice. I mattoni fondamentali della nostra piramide alimentare (proteine, carboidrati e grassi) devono essere assunti separatamente. Se pertanto a pranzo decidiamo di mangiare la pasta o qualsiasi altro alimento a base di carboidrati, non potremo assumere anche uova o carne, che sono fonti di proteine.

La dieta paleolitica

Si è guardato con interesse anche ai nostri antenati per ricavare una dieta che è ancora sotto osservazione per valutarne i reali benefeci e gli eventuali rischi. In pratica prevede l’assunzione di cibi semplici e non elaborati, solitamente cotti alla griglia o bolliti. Cerca di eliminare tutti gli alimenti trattati o che si ottengono mediante trasformazione alimentare: latticini, formaggi, derivati di cereali, etc. Questi cibi infatti non erano accessibili all’uomo preistorico. E’ previsto un ampio utilizzo di frutta e verdura, soprattutto cruda, associata all’assunzione di bacche, semi ed altri alimenti semplici ricchi di fibre.

Queste che abbiamo elencato sono solamente alcune delle diete principali più utilizzate e che possono portare risultati visibili a chi le segue attentamente. Lasciarsi seguire da un medico è comunque fondamentale perché questi andrà a valutare il nostro personale stato di salute, evitando così di correre inutili rischi.

Comments

(0 Comments)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.