ANEMIA DA CARENZA DI ACIDO FOLICO

Le cause della carenza di acido folico sono sostanzialmente quattro. La carenza di apporto alimentare, che è più frequente rispetto alla carenza di vitamina B12 dal momento che l’acido folico è presente in minore quantità nei cibi: l’assunzione giornaliera in una dieta bilanciata fornisce una quantità di acido folico di poco superiore rispetto al fabbisogno. La seconda causa è il difettoso assorbimento, fenomeno tuttavia molto raro, a volte causato da ampie resezioni gastriche chirurgiche. La terza causa è un’aumentata richiesta di acido folico, che si manifesta in gravidanza e nell’età infantile: in questo caso l’introito alimentare potrebbe non essere sufficiente. Infine, vi è la mancata utilizzazione dell’acido folico presente, spesso per cause legate all’assunzione di altri farmaci come il metotrexate i barbiturici e gli anticoncezionali. I sintomi di queste anemie sono del tutto analoghi a quelli descritti per l’anemia perniciosa, con un minor coinvolgimento del sistema nervoso centrale.
In laboratorio il quadro di un’anemia perniciosa si presenta macrocitosi, ipercromia, anisopoichilocitosi, abbassamento della quota di reticolociti, abbassamento dei livelli di acido folico.

Menu di navigazione:

Anemie aplastiche

Anemie megaloblastiche
Anemia perniciosa
Altre forme di carenza di vitamina B12
Anemie da carenza di acido folico

Anemie sideropeniche

Anemie sideroblastiche

Anemie emolitiche
Da difetto globulare
Sferocitosi ereditaria
Drepanocitosi (anemia falciforme)
Talassemie
Alfa talassemia
Beta talassemia
Deficit di G6PDH
Emoglobinuria parossistica notturna
Da causa extra-globulare
Anemie da isoanticorpi

Anemie postemorragiche

GLOSSARIO